Posted on: 20 Maggio 2021 Posted by: collettivo soleluna Comments: 0

In un lungo e commovente post su Facebook Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, rende il suo omaggio al maestro Franco Battiato scomparso ieri all’età di 76 anni.

Che Franco Battiato sia stato (sto cercando un aggettivo ma non è facile trovarne uno perché oggi si dice «genio» con la stessa facilità con cui due secondi dopo si condanna a morte per impiccagione) «innumerevole» (Borges è sempre un gran suggeritore di aggettivi) pazzesco, grandissimo, fighissimo, profondissimo, leggerissimo, originalissimo, bravissimissimissimo, splendido, caleidoscopico, labirintico, ermetico, semplice, rocknroll, mistico, danzante, rotante ecc ecc lo sappiamo.

Io come tutti o quasi tutti – prosegue Lorenzo Jovanotti Cherubini – sono stato e sono e sarò sempre un suo grandissimo fan ma c’è una cosa che lo ha reso speciale per me: l’orizzonte. Battiato a un ragazzino come ero io e come sono ancora anche da grande dice «IL MONDO È GRANDE E PIENO DI COSE VISIBILI E INVISIBILI, NON ACCONTENTARTI DI QUELLO CHE SAI, CONTINUA A CERCARE, VIAGGIA, SCOPRI, TROVA, LASCIA, SENTI, IMPARA, STUDIA, SUONA, DANZA, COLTIVA LA TUA ANIMA, VAI…» potrei continuare ma mi fermo qui, vado. W BATTIATO !

 

fonte: lasicilia.it
artwork: Jimma G. Randazzo

Leave a Comment